Ripensare la residenza, "la loggia abitata"

Si apre un nuovo filone di ricerca legato alla residenza, un’esplorazione del lemma “domestico” nel quale forma e funzione si fondono esplorando aspetti emozionali. L’indagine sulla spazialità proposta dal gruppo di progettazione reinterpreta “la loggia, la corte e il portico” quali elementi formali sensibili e discreti che innescano un rapporto simbiotico con chi li abita attraverso una rinnovata “convivialità”. Tali vuoti costruiti fungono da filtro tra il contesto nel quale sono inseriti e una dimensione più intima e privata, dando luogo a una tipologia residenziale che abbiamo voluto definire “loggia abitata”. 

FMHOUSE_.jpg